Piemonte ancora in fiamme, centinaia gli sfollati. Canadair dall’estero

È ancora emergenza incendi in Piemonte:  la situazione è resa ancora più difficile da vento e fumo. Sono undici gli incendi boschivi attivi nella regione. Lo fanno sapere in un tweet i vigili del fuoco spiegando che per il dispositivo di soccorso sono impegnati gli stessi vigili con 190 uomini. Impiegati anche tre canadair e tre elicotteri. I roghi sono in corso nelle zone di Mompantero e Bussoleno, Traversella, Cumiana, Locana, Roure, Cantalupa e Frossasco (TO), Demonte, Pietraporzio, Casteldelfino e Bellino (nel Cuneese). Nel frattempo sono atterrati a Genova i due canadair croati, attivati da Bruxelles su richiesta del Dipartimento nazionale di Protezione civile nell’ambito del Meccanismo Europeo di Protezione civile, che andranno a supportate la flotta di velivoli che sta operando nei territori interessati dagli incendi.

Incendi in Piemonte, centinaia gli evacuati

Sono centinaia gli sfollati.  Circa 180 ospiti di una casa di riposo a Susa (Torino) verranno evacuati. Nella città inoltre è già stato predisposto in via preventiva un centro di accoglienza capace di ospitare duecento persone. In mattinata nella zona del Seghino sono state sentite due forti esplosioni, probabilmente riconducibili a vecchi ordigni bellici sprofondati nel terreno.