Notte di terrore, entrano i ladri in casa e si scatena un inferno di sangue

Rapina in villa nella notte in provincia di Chieti, ai danni di un imprenditore e sua moglie, che sono stati picchiati a sangue dai ladri e immobilizzati. Momenti di terrore per i coniugi che stavano dormendo nella loro abitazione. Tre persone si sono introdotte nella loro abitazione e hanno iniziato a rovistare al piano terra. Saliti al piano superiore, i ladri si sono resi conto della presenza dei proprietari di casa. Quindi, li hanno bloccati per farsi consegnare le chiavi della cassaforte. L’imprenditore è stato ripetutamente colpito da uno dei componenti della banda, sotto gli occhi della moglie terrorizzata che ha subito consegnato le chiavi agli altri due complici.

I ladri sono fuggiti con soldi e gioielli

I ladri che, secondo Chieti Today e i siti locali erano stranieri,  hanno portato via denaro e gioielli custoditi nella cassaforte e il valore del bottino è ora in via di quantificazione. Dopo il colpo i tre sono fuggiti a bordo di due auto, una rubata ai cognati delle vittime e l’altra ad una loro vicina di casa. A chiamare il 112 è stata la moglie dell’imprenditore, che una volta rimasta sola ha subito dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Chieti e quelli del Reparto operativo del comando provinciale che, al momento, stanno cercando di ricostruire la dinamica dei fatti per risalire ai responsabili. Una delle due auto, una Fiat Panda è stata rinvenuta a poche centinaia di metri dall’abitazione e sono in corso i rilievi del caos.