Nessuno la vuole: neonata down affidata a un single. Un eroe silenzioso…

La storia è stata riportata dal quotidiano Il Mattino, che racconta di come la neonata fosse stata lasciata in ospedale dopo un parto anonimo: la madre non l’ha riconosciuta, come permette la legge, poi ha lasciato l’ospedale. Il Tribunale per i minorenni di Napoli, dopo aver contatttato sette coppie in attesa, che si sono tirate indietro, ha indvuduato l’uomo single, che aveva presentato una domanda chiedendo di potersi prendere cura di un piccolo disabile senza porre alcuna condizione. La legge offre la possibilità, nei casi di grave disabilità del piccolo, di giudicare idoneo anche chi non vive in coppia e offre alla persona affidataria anche la possibilità di diventare genitore a tutti gli effetti, grazie all’articolo 44 della legge 184 del 1983. Un’eccezione, dunque, alla legge che in generale, ma non in caso particolari, vieta l’adozione a single. Una legge che un anonimo eroe napoletano ha utilizzato per un gesto d’amore senza condizioni.