Nazionale Equitazione Sport e Salute: il successo della Fiera Cavalli Verona

Un’edizione che non poteva andare meglio di così. Un evento, “Equitazione sport e salute”, nato dall’incontro tra passioni ed un unico denominatore, lo Sport e la Salute appunto e di chi ha dedicato la vita alla medicina per combattere una malattia insidiosa come il Morbo di Crohn.

Tante le persone che hanno messo a disposizione tempo ed energie per realizzare questa Nazionale che ha disputato una partita di calciotto tra ex giocatori professionisti, sportivi e Cavalieri, rispettivamente capitanate dal Campione Paolo Negro e dal Cavaliere Luca Marziani, con la partecipazione del testimonial dell’evento il Cavaliere Luca Moneta. Una partita disputatasi in occasione della 119° Edizione di Fiera Cavalli presso il Padiglione 5 Jumping Verona, sabato 28 ottobre. Nella sabbia del ring, solitamente calcato dagli zoccoli dei cavalli, i migliori cavalieri del momento, hanno sfidato ex calciatori di serie A tra cui Paolo Negro, Damiano Tommasi, Marco Gori, Pierino Fanna, Antonio Terracciano, Luciano Venturini, Domenico Penzo, Sergio Guidotti, l’arbitro Carlo Sguizzato, sportivi e giornalisti in una partita di “calciotto” per raccogliere fondi in favore della ricerca sul Morbo di Crohn. A vincere con risultato di 7 a 2 e’ stata la Nazionale Equitazione Sport e Salute – grazie all esperienza di professionisti del calibro di Negro e Tommasi, che hanno avuto la meglio sulla Nazionale Jumping Verona nella quale si sono distinti Filippo Bologni, Michele Previtali, Paolo Paini e Adbel Said – vincitore della tappa veronese del Gran Premio di Coppa del Mondo 2016. La rivincita è già fissata in occasione della prossima edizione di Piazza di Siena, questa volta la sfida sarà su un campo erboso, come annunciato ai numerosi spettatori dal Presidente della FISE Marco di Paola, che ha voluto dare il via al match battendo il calcio d’inizio. Tutti uniti a rappresentare i più alti valori dello sport, sempre pronti ad attivarsi per promuovere la solidarietà e questo bellissimo evento benefico che, anche a Verona, ha conquistato il pubblico a partire dal primo calcio di inizio. Forte il supporto dato dalle istituzioni come la FISE con il suo presidente Marco Di Paola, il Brand Manager di Fieracavalli Armando Di Ruzza, il Coni, ASI con la Dott.ssa Chiara Minelli a bordo campo, il Policlinico Gemelli, Almalibre, Stegip 4, Fiera Cavalli Verona 2017, Jumping Verona nella persona del Direttore dell’evento Marco Danese, e dalla delegazione FIGC di Verona nella persona del Presidente e Delegato Regionale Claudio Prando.

La partita ha lo scopo di ricordare l’importanza che lo sport, e l’equitazione in particolare, hanno nel promuovere il benessere sia fisico che mentale e di sostenere una raccolta fondi per la ricerca sul Morbo di Crohn, donando attraverso la postpay evolution intestata al Gemelli nella persona di Gianludovico Rapaccini, n° 5333171050048293.