Napoli, poliziotti in bicicletta dotati di caschi e lampeggianti al Vomero

L’obiettivo è garantire maggiore sicurezza in uno dei quartieri-bene di Napoli, il Vomero, un quartiere da tempo a rischio, a causa di scippi e vari episodi di delinquenza comune. Le proteste dei residenti si erano fatte sempre più forti, maggiori controlli specie nel salotto di via Scarlatti, l’isola pedonale, la strada delle passeggiate e dello shopping. Alla fine, la decisione: arrivano i poliziotti in bicicletta. Per muoversi velocemente, usano le mountain bike. L’idea era nata già dal 2014 quando a lanciarla furono due agenti appassionati di ciclismo, con l’obiettivo di svolgere un controllo delle strade più capillare, specie nelle isole pedonali nell’area di Villa Floridiana. Perché questo sogno diventasse realtà però si è dovuto aspettare qualche anno.

I poliziotti in bicicletta con lampeggiante

Gli agenti nel frattempo, già tre anni fa, erano riusciti anche a trovare uno sponsor, in Pignataro Interamna, in provincia di Frosinone, che ha donato due mountain bike con i colori della Polizia di Stato, dotate di lampeggiante e caschetto protettivo. A fare da apripista al progetto poi è arrivata l’esposizione universale a Milano, nel 2015, dove fu istituito proprio in quell’occasione, all’interno dell’area destinata alla fiera, un servizio della Polizia di Stato in bicicletta. Il Ministero dell’Interno, dall’estate di quest’anno, avendo approvato questo progetto ha disposto l’assicurazione R.C.A. sulle due mountain bike che ora, da ottobre, sono state messe su strada. Un’iniziativa che è stata subito molto apprezzata dagli abitanti del quartiere Vomero, che possono contare ora su una maggiore vicinanza della Polizia di Stato a quelle che sono le reali esigenze della collettività.