Musumeci ai grillini: «Non sapreste amministrare neppure un condominio»

Nello Musumeci, dal palco della convention di Forza Italia a Palermo, attacca fontalmente il candidato grillino alla Regione Sicilia: “Cancelleri mi sfida a un confronto, ma di cosa dobbiamo parlare noi due? Tu che non hai mai amministrato nemmeno un condominio. Mentre tu facevi anticamera dall’assessore Placenti, io governavo una comunità di oltre 1,2 milioni di abitanti. Tu per farti conoscere, hai bisogno di Di Maio e Di Battista. Io cammino da solo”.  Il candidato presidente del centrodestra insiste: “Come fai a esprimere giudizi morali nei confronti del centrodestra? – chiede Musumeci – Ancora dovete andare a governare e in Sicilia avete cinque deputati rinviati a giudizio (per le firme false ndr). Ma di che parli? Vergognati per quello che dici e abbi il coraggio di ammettere che se ci fosse la buona politica in Sicilia, voi sareste solo in un libro di fantascienza. Non esistete sul terreno culturale della competenza”. E perciò aggiunge: “Voi buttate sale sulle ferite della gente, perché avete bisogno della malapolitica, altrimenti non esistereste. Avete bisogno del sangue umano come i vampiri. La Sicilia non puo’ consegnarsi a un Presidente che per cambiare un dirigente deve chiedere il permesso a Grillo, come fa Virginia Raggi a Roma. Che vergogna”. Per parte sua Gianfranco Miccichè, nelle vesti di padrone di casa, manifesta tutto il suo entusiasmo per la svolta che ha preso la campagna elettorale della coalizione nell’isola. “Sono dieci anni che perdiamo, un ma fiu chiù (non ce la faccio più ndr). Questa volta vinciamo – dice rivolgendosi al candidato Nello Musumeci – e vinciamo anche grazie a Forza Italia”.