Mezzo milione di clandestini a zonzo per le nostre città: invisibili senza tetto né legge

Mezzo milione di clandestini a zonzo per le nostre città. Mezzo milione di persone a spasso senza meta, senza tetto né legge. mezzo milione di immigrati che sbarcano il lunario nei modi più disparati. Mezzo milione: ma potrebbero anche essere di più…

Mezzo milione di clandestini a zonzo per le nostre città 

«Il Corriere della Sera oggi pubblica un reportage dettagliato sul mezzo milione di immigrati clandestini che girano nelle nostre città, soprattutto nelle aree metropolitane, vivendo di espedienti e illegalità, il tutto sotto gli occhi dei cittadini e delle stesse istituzioni. Secondo la commissione parlamentare, incaricata di censire questa realtà, i clandestini in Italia potrebbero essere persino 600mila». Ad affermarlo, riallacciandosi in presa diretta al report del Corriere, è Roberto Calderoli, vice presidente del Senato e responsabile Organizzazione della Lega Nord. «Si tratta di individui – continua Calderoli – che non hanno titolo per restare qui, eppure non vengono espulsi, se non con un teorico foglio di via e il ridicolo invito ad andarsene da soli. Di questi clandestini veniamo a sapere solo quando commettono gravi crimini, e purtroppo accade spesso, altrimenti non se ne parla». Una denuncia che colpisce nel segno, sferrata come un cazzotto nello stomaco con l’efferatezza della verità inconfutabile, asserita anche con la veridicità dei numeri che la attestano. «Mi domando – prosegue allora Calderoli – cosa aspettino il governo e il ministero degli Interni a darsi una mossa: bisogna trovare questi clandestini, e trovarli non è difficile, ed espellerli portandosi fuori dai nostri confini. Non possiamo accettare che mezzo milione di persone viva sul nostro territorio da “fantasmi”, da invisibili, fuori dalle nostre regole. E ovviamente chi delinque deve essere espulso, ma prima deve scontare in galera la propria pena”, conclude Calderoli.