Meteo, il figlio di Ophelia continua a infierire: piogge e mareggiate al sud, freddo al nord

Il figlio di Ophelia continua a infierire sullo stivale, e anche se un vortice nord-atlantico sta evolvendo verso la Grecia, il maltempo portato dalla perturbazione nata da una costola dell’uragano, continuerà ad interessare con nubi e piogge, soprattutto la Puglia – dove sono attesi i fenomeni più intensi e diffusi – ma anche la Lucania, la Calabria e localmente il Centro Nord Sicilia. Qualche addensamento con rovesci anche sul Salernitano, mentre sta migliorando il tempo sul resto della Campania, su Abruzzo e Molise, con nubi irregolari, ma con fenomeni più scarsi o assenti. Sempre sole, invece, sul resto del Paese.

Meteo, il figlio di Ophelia continua a infierire

Dunque, già da mercoledì, il Figlio di Ophelia si allontanerà dall’Italia, limitandosi a produrre ultimi gli addensamenti sui rilievi del Sud Appennino con qualche residua precipitazione. Ancora venti settentrionali, sostenuti però su queste aree. Per giovedì, le nubi si allontanano anche dal Sud, con sole dominante su tutto il territorio; venti in diminuzione al Centro Sud e temperature in aumento ovunque. Tempo ancora in prevalenza buono per venerdì, ma aumentano le nubi al Nord con locali precipitazioni, e nubi in progressivo aumento anche sulle regioni tirreniche, entro sera, con qualche debole pioggia sparsa; rovesci che, anche nel fine settimana, interesseranno, per l’arrivo di correnti più fresche e instabili settentrionali, associate a locali piogge soprattutto sul medio-basso Adriatico, anche Sud e zone alpine.