Ius soli, Gasparri: «Fazio non ne parli in prima serata senza contraddittorio»

«Ieri sera, in prima serata su Rai Uno, è stato trattato in maniera unilaterale e senza alcun contraddittorio il discusso tema dello ius soli. Una proposta sulla quale, stando ai sondaggi pubblicati sui principali organi di informazione, gli stessi italiani si sono nettamente detti contrari. La cittadinanza regalata  agli stranieri non solo non è considerata una priorità, ma per la  stragrande maggioranza degli italiani è assolutamente da bocciare». Lo dice Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato.

«E invece durante la trasmissione Che tempo che fa si è dato spazio a questo argomento senza alcun confronto o punto di vista alternativo – attacca Gasparri – . Considerando l’importanza che  ricopre il prime time della rete principale della Rai in termini di audience, ho presentato un’interrogazione in commissione di Vigilanza  per sapere se i vertici aziendali ritengano corretto questo uso
monocorde del servizio pubblico».

«Che tempo che fa può continuare a fare un’informazione di parte in prima serata su Rai Uno? Chiedo anche di sapere se la Rai intenda  usare ancora lo spazio di Che tempo che fa per una informazione  riguardante temi di attualità politica trattati in maniera fuorviante  e se non si voglia impedire tale uso strumentale del servizio pubblico da parte di Fabio Fazio e di altri conduttori in altri spazi di intrattenimento».