In vendita il castello del Grande Gatsby: 13 stanze e una cifra da capogiro

È in vendita il castello in stile normanno-francese che ispirò allo scrittore statunitense Francis Scott Fitzgerald (1896-1940) la villa descritta nel suo romanzo Il grande Gatsby.

Il mito creato dal Grande Gatsby

L’enorme proprietà a Sands Point, sulla costa settentrionale di Long Island, è stata messa sul mercato per 17 milioni di dollari. In passato il castello fu posseduto da Mary Harriman Rumsey, erede del fondatore della Junior League of the City of New York. Situato non lontano dalla spiaggia, costruito nel 1920, il castello ha una superficie di quasi 12mila metri quadrati. L’edificio conta 13 camere e 9 bagni. A consegnarlo al “mito”, oltre al romanzo, hanno contribuito anche le versioni cinematografiche della storia. Dal 1926 a oggi ne sono state prodotte quattro, ma due restano nell’immaginario collettivo: quella del 1974, con Robert Redford e Mia Farrow, sceneggiata da Francis Ford Coppola, e quella del 2013 interpretata da Leonardo Di Caprio. 

Il castello tra realtà e letteratura

Nel romanzo di Scott Fitzgerald, Jay Gatsby, diventato ricco grazie al contrabbando e ad altre attività illecite, compra nell’aristocratico villaggio di West Egg – toponimo fittizio utilizzato dallo scrittore per riferirsi alla località di Kings Point, sulla costa settentrionale di Long Island – un’enorme villa situata sulla sponda opposta del villaggio di East Egg – pseudonimo di Sands Point. Per la descrizione della villa si servì del castello che era stato appena costruito in quella zona.