In onda il peggio della Boldrini: viva i partigiani, viva la legge Fiano (VIDEO)

Inconcepibile e irricevibile show a favore dei “partigiani padroni di casa” della solita Laura Boldini, che ci regala un delirio di affermazioni indigeste che riportano a un clima che non è esagerato definire da guerra civile. Lo fa nel bel mezzo delle consuete domeniche “Montecitorio a porte aperte” da lei inaugurate. Questa volta la terza carica dello Stato ha abusato di questa occasione per trasformarla in un comizio antifascista che accende un dibattito già infuocato intorno alla legge Fiano, che tanti antagonismi ha riacceso.  La giornata è stata dedicata dalla Boldini a Irma Bandiera, partigiana medaglia d’oro al valor militare. Da qui parte una Boldrini in piena trance veterocomunista, che  ha quasi gridato che “qui” – ossia alla Camera- “i partigiani devono sentirsi padroni di casa”. Il video è tutto da ascoltare per quanto è sconcertante.

Laura Boldrini: “Partigiani nostri padroni di casa”

In un altro momento di questa giornata di furori ideologici,  ha rincarato la dose sulla legge Fiano, augurandosi che venga presto approvata in questa legislatura. Noncurante delle polemiche furibonde che tale proposta di legge ha acutizzato. Ecco, che i luoghi istituzionali si trasformino in pulpiti ideologici è inaccettabile. Come è inaccettabile sentir dare dei “padroni di casa” a chi ha ucciso a sangue freddo e a guerra civile conclusa. Scandaloso. Al peggio di Laura Boldrini non c’è mai fine.