In Corea del Nord l’ascesa della sorellina sexy di Kim (foto gallery)

Il nepotismo, a quanto pare, non risparmia nessun paese al mondo, neanche la dittatura coreana del feroce (almeno in apparenza) Kim Jong-un, che a quanto pare, come un vecchio democristiano italiano, ama circondarsi di parenti nella gestione del potere. Anche della sorellina minore, di soli trent’anni, Kim Yo-Jong, nominata membro del Politburo del Partito dei lavoratori, il massimo organo esecutivo del partito di governo, secondo i media di Stato di Pyongyang. La ragazza, viso sexy, fisico da modella, presenza discreta ma costante nelle apparizioni del fratello, da anni sta scalando posizioni con vari incarichi per rafforzare la posizione della sua famiglia all’interno del regime.

kim_sorella1kim_sorella3

 

La sorellina di Kim ha un caratterino…

Kim Yo-Jong, dietro quel visino angelino, sarebbe in realtà più determinata e cattivella del fratello. Figlia del terzo matrimonio del padre, Kim Yong-Il, con l’ex ballerina Ko Yong Hui, sarebbe da tempo impegnata nel campo della propaganda del regime, curando personalmente il culto della personalità del fratello e suggerendogli le provocazioni da fare al presidente americano Trump.

kim_sorella4kim_sorella5

 

E Trump minaccia la Corea del Nord

Donald Trump, intanto, lancia un nuovo avvertimento alla Corea del Nord. Con Pyongyang “solo una cosa funzionerà!”, ha detto il presidente Usa senza però specificare ‘cosa’. In una serie di tweet, Trump ha lamentato che “presidenti e amministrazioni hanno dialogato con la Corea del Nord per 25 anni… non ha funzionato”. Per fermare le ambizioni nucleari di Pyongyang sono stati fatti accordi e “pagate ingenti somme di denaro”. Ma, “gli accordi sono stati violati prima ancora che l’inchiostro si asciugasse, facendo fare la figura degli stupidi ai negoziatori Usa”. Per questo, ha minacciato Trump, con il regime di Kim Jong-un, “solo una cosa funzionerà!”.