Immigrato ruba la bici a una ragazza di Padova. Poi la pesta pure selvaggiamente (VIDEO)

Africanizzati. Islamizzati. Costretti a subire torti, abusi, toni inaccettabili e polemiche pretestuose da ospiti che siamo stati chiamati ad accogliere, e su vasta scala. E nelle nostre città “colonizzate” da orde di stranieri a spasso, può succedere anche che, uno di loro, ingolosito dalla bicicletta di qualcun altro, passi direttamente all’azione senza pensarci su due volte.

Immigrato ruba la bici a una padovana, poi la pesta selvaggiamente

E dal momento che, come la cronaca testimonia ormai sempre più spesso, il danno non basta, in genere – e come in questo caso, comunque – si arriva anche ad aggiungere la beffa. E così, come nel caso riportato dal Tg di Padova di un emittente locale – rimbalzato sui social e diventato un video virale in rete – una “risorsa boldriniana” ha deciso che doveva a tutti i costi avere una bicicletta entrata causalmente nel suo raggio visivo e trasformata all’improvviso nell’oggetto del contendere e da ottenere con ogni mezzo: a partire dalla violenza. Come la cronaca – e il video del tg postato in apertura riportano, però – al ladro, uno straniero particolarmente efferato, non è bastato riuscire a rubare e potersi allontanare indisturbato per il viale del parco pubblico dove ha agito in pieno giorno, assolutamente indifferente a tutto e tutti: no, e così, dopo aver sottratto alla giovane padovana il mezzo, si è anche accanito su di lei con una violenza assurda, pestandola selvaggiamente fino ad incrinarle le costole. Poi, non contento, come riportano molti internauti sul web, «una volta arrestato ha pure inneggiato all’Isis e ad Allah». E poi ci stupiamo se la paura e l’indignazione crescono a dismisura. Ogni giorno di più…