Nave da guerra tunisina sperona barcone di migranti: «Molte vittime»

Una nave da guerra tunisina sperona un barcone di migranti: si è verificato poco fa al largo delle coste tunisine. Ci sarebbero diverse vittime tra i migranti, ma il numero dei morti e dei dispersi al momento è ancora incerto, così come poco o nulla si sa sulla dinamica dell’incidente (alcuni parlano di speronamento, altri di collisione). Intanto unità della Guardia di Finanza, della Guardia Costiera e della Marina Militare italiane sono impegnate nelle operazioni di soccorso.

Nave da guerra tunisina sperona un barcone di migranti

Dunque, nuova tragedia nel mar Mediterraneo. Una nave tunisina e un’imbarcazione a bordo della quale sembra fossero in viaggio almeno una settantina di migranti, sono entrate in rotta di collisione al largo delle coste di Tunisi: un percorso marittimo privilegiato dai natanti di profughi e migranti dopo la stretta in Libia al traffico di esseri umani con destinazione l’Italia. Nell’incidente, da quel poco che si è appreso, finora riferito soprattutto da Sky Tg24 e dall’Ansa, ci sarebbero diverse vittime. Le notizie arrivano scarse e frammentarie riguardo il disastro: da quel che trapela e che riporta l’Ansa, però, sembra che «dopo la collisione la barca con a bordo i migranti è affondata. Sono le autorità di Malta che coordinano i soccorsi dopo lo scontro. Su richiesta di Malta, ai soccorsi partecipano anche unità navali italiane: due motovedette della Guardia Costiera salpate da Lampedusa, una motovedetta della Guardia di Finanza e una nave della Marina Militare». potrebbero essere 8 le vittime accertate. Ancora non si è potuto fare un calcolo preciso dei dispersi.