Firenze, cade parte del soffitto della basilica di Santa Croce. Morto un turista

Incidente mortale dentro la Basilica di Santa Croce a Firenze. Un turista spagnolo di 52 anni è stato travolto e ucciso da un grosso frammento, di circa 15 centimetri, che si è staccato da un capitello del soffitto. Il capitello ha fatto un volo di circa venti metri e ha colpito alla testa il turista che stava ammirando la chiesa. Con lui anche la moglie, che in queste ore viene ascoltata dagli investigatori. Sul posto sono intervenuti la polizia di Stato, la polizia municipale, i vigili del fuoco e i sanitari del 118.

Le squadre dei vigili del fuoco sono intervenute per mettere in sicurezza la navata della basilica dove è avvenuto il distacco del grosso frammento. La chiesa è chiusa al pubblico potrà forse riaprire domani.

Sul posto è arrivato anche il magistrato di turno della Procura fiorentina, Benedetta Foti.

“Probabilmente – commenta la storica dell’arte Cristina Acidini – siamo di fronte a una tremenda casualità. Il complesso monumentale di Santa Croce è molto sorvegliato e dal punto di vista dei controlli periodici è esemplare”. “Nella Basilica di Santa Croce – ha spiegato Acidini – vengono fatti continuamente interventi di controllo e di manutenzione, non è certo questo un monumento trascurato. Ci sono dei fatti che non è possibile prevenire e neppure prevedere. Purtroppo una dose di imprevidibilità nel comportamento dei materiali lapidei può dar luogo a questi fatti terribili”.