Finito l’attacco degli islamici di al Shabaab a Mogadiscio: 25 morti (video)


Continua l’offensiva dei terroristi islamici a Mogadiscio, capitale della Somalia. Almeno 25 persone sono morte in seguito alle due autobombe esplose e all’azione di un terrorista suicida nei pressi dell’hotel Nasa-Hablod di Mogadiscio, in Somalia. In seguito agli attacchi, i terroristi islamici somali di al Shabaab si sono asserragliati nell’albergo, frequentato da politici, militari e civili, tenendo in ostaggio diverse persone per oltre dieci ore fino a quando, questa mattina, le forze di sicurezza hanno ripreso il controllo dell’hotel. Tre terroristi, ha riferito il capitano Mohamed Hussein, sono stati uccisi, mentre altri due sono stati catturati. L’attacco è stato rivendicato dal gruppo estremista islamico al Shabaab. Sono in tutto più di 30 le persone liberate dalle forze di polizia somale tra quelle intrappolate nell’hotel Nasa-Habloid di Mogadiscio, attaccato dai terroristi islamici di Al Shabaab, tra loro anche un ministro. Lo ha reso noto successivamente Mohamed Dahir, rappresentante delle forze di polizia. Tra i 25 morti confermati durante l’attacco terroristico anche un ex vice ministro. Secondo quanto riportato dai media locali alcuni dei terroristi sono stati catturati.