Eroe silenzioso al fianco dei curdi contro l’Isis: ecco chi era Jac, soldato inglese ucciso a Raqqa

Fa il giro del mondo la notizia del soldato inglese ucciso a Raqqa: Jac Holmes aveva appena 24 anni, ed è morto in Siria, lontano da casa, mentre combatteva contro lo stato Islamico nei ranghi della milizia curda dell’Ypg.

Ecco chi era Jac, il soldato inglese ucciso a Raqqa

Un soldato, Jac, ma non un militare come tanti, come non era un ragazzo qualunque, il giovane britannico morto in Siria mentre combatteva per un ideale di libertà e contro lo Stato Islamico nelle fila della milizia curda dell’Ypg. E non a caso, allora, secondo quanto scrive la Bbc, che cita rappresentanti curdi a Londra, Holmes è morto mentre era impegnato in operazioni di sminamento per mettere in sicurezza i civili. Ex impiegato in una ditta informatica a Bournemouth, Holmes aveva raggiunto l’Ypg nel 2015. «Amava quello che faceva laggiù, amava essere un soldato», ha detto la madre, Angie Blannin, confidando alla Bbc di ritenere suo figlio «un eroe».

«Aveva le sue convinzioni: voleva vedere la fine del Califfato»

«Era un ragazzino quando ha lasciato la Gran Bretagna, era un poco perso, mi aveva detto che non sapeva cosa fare della sua vita. Ma quando è arrivato lì ha trovato qualcosa che amava… agiva in base alle sue convinzioni, voleva vedere la fine del Califfato», ha aggiunto la donna. Era da un anno che la Blannin aveva soli contatti online con il figlio. «Speravamo di averlo a casa a Natale – ha dichiarato – è stato molto duro da quando se ne è andato. Io l’ho comunque sempre sostenuto al 100%». del resto era un uomo coraggioso da sostenere e da apprezzare, coerente con le sue convinzioni e i suoi principi fino alla fine. Fino a morire.