Domenica In, disastro senza precedenti per le sorelle Parodi: meno del 10%

Risultati in caduta libera. Domenica nera per Domenica in che anche il 29 ottobre ha subìto un nuovo smacco dai telespettatori scendendo sotto il 10 per cento di ascolti. La gestione delle sorelle Parodi, Cristina e Benedetta, si conferma disastrosa: l’ultima puntata ha avuto uno share ridicolo del 9,30 per cento contro Domenica Live che ha raggiunto il picco del 21,03 per cento di share.

Domenica In in caduta libera

La Rai del Pd  ha perso di settimana il vento in poppa: dopo il flop di ascolti dello strapagato Fabio Fazio su RaiUno. arriva la débacle delle sorelle Kessler del terzo millennio coccolate dalla sinistra. Il segnale degli italiani è molto chiaro: bisogna cambiare format, cambiare tutto o chiudere la baracca. Imbarazzato, ma sorridente per copione, Giorgio Gori, marito di Cristina Parodi (che prende circa 25mila euro a puntata), ma anche sindaco di Bergamo e prossimo candidato della sinistra a Palazzo Lombardia, tenta di minimizzare nell’intervista a Gianni Minoli che va dritto al bersaglio. Come vanno le sorelline di Domenica In? «Si vogliono molto bene, Cristina e Benedetta. Davvero…», risponde Gori glissando vistosamente. «C’è complicità vera…». Ma forse non basta. La crisi di domenica scorsa era nell’aria, non a caso lo staff si è dimenicato di comunicare alla stampa la scaletta degli ospiti… giocando forse sull’effetto sorpresa o, molto più verosimilmente, per non soccombere già in partenza concorrenza di Barbara D’Urso che, con la sua Domenica Live, ha puntato tutto sul Grande Fratello Vip.