Decollati dall’Isola di Guam i bombardieri strategici Usa: l’avvertimento a Pyongyang (VIDEO)

Venti di guerra, quelli che soffiano sopra la Corea Nord e che arrivano ad agitare –anche grazie all’invio di sottomarini nucleari americani – le acque al largo di Pyongyang.

Venti di guerra, decollati i bombardieri strategici Usa

E allora, sono due i bombardieri strategici americani B-1B Lancers, decollati dalla base del Pacifico dell’Isola di Guam, che hanno sorvolato la Penisola coreana in una dimostrazione di forza diretta a Pyongyang mentre aerei militari giapponesi e sudcoreani erano impegnati, in corrispondenza del Mar del Giappone, in una esercitazione notturna. Nel frattempo, il sottomarino nucleare americano di classe Los Angeles USS Tucson è arrivato nel porto sudcoreano Jinhae sabato scorso, ha reso noto il comando del Pacifico Usa. Una fonte militare sudcoreana, in vece, da parte sua ha poi anticipato l’arrivo di un secondo sottomarino nucleare americano, il sottomarino di classe Ohio USS Michigan al porto di Busan, per questo fine settimana. Il Pentagono scalda e mostra i muscoli…

L’ultimo avvertimento indirizzato al regime di Pyongyang

Non è la prima volta che Washington mostra i muscoli a Pyongyang: già nei mesi scorsi (andando a ritroso fino a 11 mesi fa) i bombardieri strategici B-1, scortati da caccia F-15 da superiorità aerea e formazioni di F-16 armati fino ai denti apparivano in volo nei cieli della Corea del Sud, al confine con la Corea del Nord. Oggi gli Stati Uniti sono tornati a sfoderare i denti al regime di kim jong un dopo le diverse provocazioni dei test nucleari lanciate dal regime di Pyongyang nell’indifferenza dei richiami all’ordine dell’Onu, della Casa Bianca, di Tokyo e di Seul.