Curare terrazzi e giardini conviene: ecco come funziona il Bonus verde

Buone notizie per gli appassionati di giardinaggio: le spese per rendere più belli terrazzi e giardini saranno detraibili al 36%. Nel cosiddetto Bonus verde rientrano anche i costi sostenuti per piante e sistemi di irrigazione

Il Bonus verde per spese fino a 5mila euro

Le agevolazioni sono valide sia per gli spazi verdi privati sia per quelli condominiali, oltre che per i giardini di interesse storico. La detrazione è simile a quella già prevista per le ristrutturazioni edilizie e per l’acquisto di elettrodomestici, che permette di richiedere il rimborso dei costi sostenuti fino a 5mila euro nella denuncia dei redditi. Per Coldiretti si tratta di una misura importante «per favorire la diffusione di parchi e giardini in città, capaci di catturare le polveri e di ridurre il livello di inquinamento».

Un aiuto contro le polveri sottili

Una pianta adulta, fa notare l’associazione agricola, è capace di catturare dall’aria dai 100 ai 250 grammi di polveri sottili, un ettaro di piante elimina circa 20 chili di polveri e smog in un anno. Il verde urbano in Italia, però, denuncia la Coldiretti, rappresenta «appena il 2,7% del territorio dei capoluoghi di provincia (oltre 567 milioni di metri quadrati) sulla base dell’ultimo rilevamento Istat». La situazione è più difficile nelle metropoli che hanno una disponibilità di spazi verdi che va dagli appena 15,9 metri quadrati di verde urbano per abitante a Roma ai 17,2 di Milano e ai 21 di Torino.