Crolla la scenografia: Marilyn Manson ferito finisce in ospedale

La scenografia crolla e travolge Marilyn Manson durante il concerto. Il cantante, sul palco del Manhattan Center Hammerstein Ballroom di New York, è stato travolto da due enormi pistole che facevano parte della scenografia. L’artista 48enne, che al momento dell’incidente stava eseguendo Sweet Dreams, come si intuisce dai video diffusi in rete ha cercato di arrampicarsi su una delle pistole finendo per rimanere ferito. Manson, subito soccorso dal personale intervenuto sul palco, è stato trasportato in ospedale. Secondo il magazine Variety, le condizioni del cantante non desterebbero preoccupazioni.

Marilyn Manson, un incidente anche a Pittsburgh

In un comunicato stampa diffuso dopo l’incidente si spiega soltanto: «Manson è stato vittima di un incidente verso la fine del suo concerto a New York. Sta ricevendo cure mediche in ospedale». Marilyn Manson, 48 anni, il cui vero nome è Brian Warner, dagli anni ’90 coltiva la sua immagine di cantante gotico e anticristo. Già venerdì sera era caduto durante un concerto a Pittsburgh mentre si avvicinava ai fan davanti al palco alla fine di un set. L’artista è in tour per promuovere il suo ultimo album Heaven Upside Down.