Crolla il mito di “Playboy”: le donne non tirano più, debutta la “coniglietta” trans

Sbatti la trans sul giornale erotico più amato dal maschio mondiale. Una svolta epocale, per cercare di rilanciare un prodotto in crisi a causa del web e dal futuro incerto dopo la morte del suo fondatore, Hugh Hufner. Sul prossimo numero di “Playboy”, dunque, invece di una donna meravigliosa e seminuda, ci sarà la transgender: il servizio principale sarà dedicato a Ines Rau, modella francese di 26 anni, che ha cambiato sesso da alcuni anni.

Sul numero di novembre di “Playboy”, interamente dedicato a Hugh Hufner, che sarà anche in copertina, all’intermo ci sarà spazio per l’ex ragazzo francese che aveva già posato per la rivista in un servizio fotografico nel 2014, in un numero dedicato alle persone di genere non-binario. A novembre Ines Rau sarà la playmate del mese con una lunga intervista in cui, scrive Vogue, racconterà il suo percorso interiore e le difficoltà a riconoscersi come transgender, e una cover story scattata dal fotografo canadese Derek Kettela. Sarà lei a spiegare il percorso che ha intrapreso per accettare la sua identità sessuale e scoprire come meglio conformarcisi. Ventisei anni, carnagione scura, Ines Raus è nata a Parigi ed è stata testimonial di una serie di campagne pubblicitarie. Il titolo di “coniglietta del mese di novembre” a lei dedicato cambia la storia di “Playboy”, speriamo non quella dei maschi di tutto il mondo.