Chi l’ha visto? Pedofilo arrestato a Milano grazie all’identikit su Fb (video)

Il video con l’identikit del pedofilo, postato dalla Polizia di Stato su Facebook, ha dato i suoi frutti. “Capelli biondi rasati, maglietta nera a maniche lunghe, jeans e scarpe nere, circa un metro e ottanta, orecchi sporgenti, magro, tra i 30 e i 40 anni”, era il ritratto, corredato dalle immagini delle telecamere per strada, dell’uomo accusato di aver violentato l’11 settembre una bambina di 6 anni nell’androne di un palazzo in zona Paolo Sarpi, nel cuore della Chinatown di Milano. Gli investigatori della Squadra mobile e la Procura avevano deciso di diffondere le immagini riprese dalle telecamere installate in zona e sono stati premiati. Anche grazie alle segnalazioni sui social, l’uomo sospettato di essere il responsabile della violenza sessuale nei confronti della bambina cinese a Milano, è stato fermato. La Squadra mobile del capoluogo lombardo ha arrestato un quarantenne italiano che corrisponde alle immagini divulgate per identificarlo e l’arresto è stato convalidato per i gravi indizi che lo riguardano.

Qui i due video, quello dell’identikit e quello reativo all’arresto.