Blitz antidroga a Roma nord: arrestati pusher, due tunisini e tre italiani

I Carabinieri della Stazione Roma Prima Porta hanno eseguito mirati controlli antidroga nei territori di competenza, tra le aree di Prima Porta e Giustiniana. Il blitz ha portato all’arresto di 5 pusher – due cittadini tunisini e tre italiani tra cui una donna – di età compresa tra i 23 e i 55 anni, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine. In particolare, in via della Giustiniana, i Carabinieri hanno sorpreso i pusher tunisini, cedere dosi di hashish a un tossicodipendente. Gli spacciatori sono stati trovati in possesso di 23 g. di hashish, già suddivisi in singole dosi. Nella casa dei fermati, i Carabinieri hanno effettuato una perquisizione trovando un 26enne romano impegnato nel confezionamento di altre dosi di droga e sequestrando ulteriori 60 g. tra hashish e Mdma. Le indagini svolte dai militari hanno permesso di individuare anche i fornitori dei tre pusher, marito e moglie romani di 55 e 50 anni che vivevano in una roulotte in piazza Arcisate. Raggiunti i coniugi, i Carabinieri hanno rinvenuto una grossa quantità di droga – mezzo chilo di hashish, 40 g. di marijuana, dosi di Mdma – e circa 400 euro in contanti, che erano stati nascosti in una buca ricavata nel terreno nelle vicinanze della roulotte. Gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo. Sono tutti accusati di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti.