Gasparri: “Sui bambini immigrati retorica spregevole per imporre lo ius soli”

«Gli sbarchi non sono mai terminati. Grazie all’azione decisiva di Forza Italia che ha imposto un controllo sull’attività delle Ong, il flusso di clandestini si è ridotto negli ultimi mesi. Ma gli arrivi di immigrati, anche attraverso le cosiddette navi fantasma, a Lampedusa o altrove, sono continuati senza controllo e senza che le autorità italiane facessero nulla». Lo dichiara Maurizio Gasparri. «Ora – aggiunge il senatore di Forza Italia – un nuovo sbarco prevalentemente di minori. Chi li ha messi su quella nave? Chi li ha costretti ad affrontare un viaggio che per altri in passato è stato fatale? Alcuni di loro hanno parlato di violenze subite nei paesi di origine ma anche vergognosamente durante il viaggio. E cosa faranno in Italia tutti questi minori? Spariranno come troppo spesso accade o finiranno nelle mani della criminalità? Queste situazioni non si devono ripetere».

Gasparri è intervenuto contro la retorica sugli immigrati

Gasparri è intervenuto contro la retorica sugli immigrati

“Basta sbarchi, gli immigrati finiranno in mano ai criminali”

«Queste partenze – prosegue Gasparri – non ci devono essere. Ed è francamente riprovevole la retorica che si sta già facendo attorno a questi poveri disperati. Non c’è cosa peggiore dello sfruttamento che si farà dell’immagine e della storia di questi bambini, che saranno strumentalizzati per imporre idee sbagliate e leggi folli come lo ius soli. Basta sbarchi. Basta insistere con leggi demagogiche. Chiediamo al governo che rafforzi i controlli e mantenga la linea dura sulle Ong. Quanto allo ius soli, si rassegnino. Non passerà mai».