17 enne in coma dopo la rissa e la caduta all’Eur: 4 indagati per lesioni gravissime

Sviluppi d’indagine nel caso del 17enne in coma dopo la rissa in discoteca e la caduta in un parcheggio dell’Eur. Ieri sono stati identificati una decina di ragazzi in qualche modo e a diverso titolo coinvolti in quanto accaduto al 17enne ritrovato esanime e gravemente ferito nel parcheggio della Nuvola di Fucksas all’Eur, molto probabilmente pestato, sicuramente caduto a terra dopo un volo da diversi metri di altezza, precipitato nel tentativo di scavalcare una recinzione per mettersi in salvo. Ebbene oggi sono quattro gli iscritti nel registro degli indagati per lesioni gravissime nel fascicolo aperto in relazione alla vicenda del ragazzo.

17enne in coma dopo la rissa in discoteca all’Eur e la caduta 

Ferito in una rissa davanti a un locale e ritrovato nel parcheggio de La Nuvola in stato di incoscienza e con il volto tumefatto, il ragazzo è ricoverato in coma farmacologico all’ospedale San Camillo di Roma con un trauma cranico, toracico e addominale. L’accusa che viene contestata dal pm Roberto Felici è di lesioni gravissime: e sono 4 gli indagati. Come noto il ragazzo, trasportato d’urgenza nel nosocomio romano, è rimasto per oltre 10 ore ferito e privo di sensi sull’asfalto, dopo una lite davanti a una discoteca all’Eur avvenuta nella notte tra venerdì e sabato e scomparso per molte ore, prima del suo ritrovamento nell’area esterna del centro convegni di viale Asia. A lanciare l’allarme della sparizione del giovane un amico del ragazzo, che intorno alle 4.30 ha chiamato il 112 per segnalarne la scomparsa. La vittima, poi, sarebbe stata ritrovata solo l’indomani mattina. Ancora buio su movente e dinamica della rissa e del successivo incidente: sembra che la discussione sarebbe avvenuta in strada tra due comitive di giovani che si conoscevano, scaturita per motivi banali, forse per una ragazza o per un drink; come ancora da chiarire se le lesioni gravi siano dovute a un pestaggio o alla caduta: toccherà ai medici sciogliere anche questa prognosi…