Yoko Ono fa cambiare il nome di una limonata: sfrutta il marchio John Lennon

La moglie dell’ex Beatle John Lennon, Yoko Ono,  ha minacciato un’azione legale contro un’azienda polacca costringendola a cambiare il nome di una bibita al limone chiamata John Lemon e che nelle pubblicità evocava gli occhiali tondi del noto musicisti. Per non incorrere in sanzioni salate, la Mr. Lemonade Alternative Drinks ha immediatamente rinunciato all’etichetta – scrive il Corriere – considerata offensiva dalla vedova di John Lennon per l’evidente assonanza con il nome dell’ex Beatle. La bevanda cambierà il suo nome in On Lemon.
 
I legali hanno inviato una lettera all’azienda e ai distributori della bevanda in tredici paesi europei, avvertendo che, continuando nella violazione, avrebbero rischiato il  pagamento di danni per 5 mila euro al giorno e di 500 euro per ogni bottiglia venduta. L’azienda non si era limitata all’assonanza della bevanda con il nome di Lennon: nel materiale pubblicitario aveva infatti usato lo slogan ‘let it be’, famosissimo brano dei Beatles del 1970. L’accordo raggiunto con Yoko Ono prevede che l’azienda interromperà la vendita della John Lemon alla fine di ottobre. Dal mese di novembre in avanti si chiamerà appunto On Lemon.