Violenta rissa tra italiani e profughi a Fondi. La scintilla, un incidente

Prima l’incidente, poi le botte da orbi. Da una parte i profughi, dall’altra gli italiani. Tutto ha avuto inizio da un incidente stradale. Un giovane stava percorrendo l’Appia a Monte San Biagio, quando, quasi all’altezza della casa di accoglienza di Vallemarina, ha travolto un richiedente asilo che pedalava senza luci e senza giubbotto catarifrangente. Immediatamente il giovane ha chiamato il 118 e l’ambulanza è arrivata subito, soccorrendo lo straniero.

Com’è scoppiata la maxi-rissa tra italiani e profughi

La situazione però è degenerata. Altri profughi sono infatti accorsi e hanno accusato il ragazzo, che guidava una Fiat 500, di voler scappare senza aiutare il loro amico. Il ragazzo ha negato fermamente, supportato anche dalla testimonianza di altre persone che, nel frattempo, si erano fermate. Poco dopo è accorso infine il padre del giovane che, senza quasi rendersene conto, si è ritrovato steso a terra dopo essere stato colpito da un pugno in piena faccia. In pochi istanti è stato il caos sull’Appia con almeno venti persone coinvolte in una maxi rissa senza precedenti. Si è reso necessario l’intervento dei carabinieri sia di Fondi che di Monte San Biagio, oltre che di una seconda ambulanza.