Vaccini, Salvini sta col Veneto: “Libertà contro metodi sovietici” (video)

“Quella condotta da Luca Zaia in Veneto è una battaglia di libertà, di cura e di salute pubblica fondata
sulla cultura e non su obblighi sovietici”. Lo ha detto in conferenza stampa alla Camera il leader della Lega Nord Matteo Salvini, replicando ai capigruppo di Fi, Paolo Romani e Renato Brunetta, i quali avevano chiesto al Veneto di Luca Zaia di conformarsi alla legge sui vaccini.
Il Veneto “ha il 93% di copertura vaccinale”, ha rimarcato il segretario del Carroccio, aggiungendo: “Non vorrei che l’Italia fosse stata scelta come cavia dalle case farmaceutiche. Se lo Stato vuole imporre i vaccini deve offrire gratuitamente a tutti le analisi pre-vaccinali”.