Tiburtino III, aggressione dei centri sociali al Consiglio di Municipio: feriti cittadini

Antagonisti e centri sociali hanno fatto irruzione nel centro anziani di via del Badile, al Tiburtino III,  dove stava per cominciare  il Consiglio straordinario del IV Municipio sul presidio di via del Frantoio, che, nelle scorse settimane, è stato al centro di pesanti contrasti tra immigrati e residenti del quartiere della periferia est di Roma. I manifestanti hanno lanciato oggetti che hanno colpito anche residenti presenti sul posto per assistere al Consiglio, chiesto dai  cittadini del quartiere supportati da Casapound. Il Consiglio è stato poi sospeso a seguito dell’aggressione. «All’avvio dei lavori, alcune persone aderenti  alla sinistra antagonista romana, si sono adunate nei pressi del centro anziani fronteggiando le forze dell’ordine anche con  aggressioni a mezzo di spray urticanti», spiega la Questura di Roma in una nota. «La concitazione creata dei dimostranti ha indotto la Presidente ad interrompere il Consiglio – conclude la Questura – Sono in corso trattative di mediazione al fine di evitare interventi con la forza».