Tibia e perone rotti 18 giorni fa, Rossi è già pronto: «Sensazione positive»

Valentino Rossi ci ha provato anche oggi, di nuovo in pista, a Misano, in moto, per testare la gamba operata solo 18 giorni fa. Il “Dottore” ha girato sul circuito romagnolo per diversi giri, come già aveva fatto ieri, per tentare un recupero record e riuscire a gareggiare domenica prossima nel Gran Premio di Aragon. «Va tutto bene. Sensazioni positive», sono state le poche di Alessio Salucci, detto “Uccio”, amico e collaboratore di Valentino Rossi, ai microfoni di Sky sulle condizioni del pilota della Yamaha. «Mio figlio Valentino sta meglio, quasi bene, deve decidere tra oggi e domani se poter correre la gara di domenica ad Aragon. «Se devo essere sincero, però, io sono ottimista», ha detto il papà di Valentino Rossi, Graziano, a Un Giorno da Pecora su Rai Radio1, programma nel corso del quale ha raccontato gli ultimi sviluppi della ripresa fisica del pilota. «Ieri – ha aggiunto – ha fatto solo sette giri e gli ha fatto molto male la gamba. Solo col test di ieri Valentino non sarebbe in grado di decidere». A chi gli ha chiesto se secondo lui suo figlio dovrebbe correre domenica, Graziano Rossi ha risposto: «Come papà direi di no. Come Graziano, cioè come amico, gli direi di sì. Comunque vediamo…».