Terrore a Milano: i rom si sfidano a colpi di machete e mazze da baseball

Maxi-rissa a Milano tra bande rom rivali: due persone sono finite in ospedale. Dagli insulti alle parole pesanti in un attimo si è arrivati alle mani, con mazze da baseball, un machete e rudimentali oggetti contundenti. Quando sul posto sono arrivate le gazzelle dei carabinieri, insieme a molti mezzi del 118, hanno trovato due persone a terra in condizioni gravissime, due fratelli romeni di 44 e 42 anni con ferite e fratture alla testa.

Maxi-rissa tra rom, due feriti gravi

Trasportati all’ospedale  San Carlo e in Città studi in codice rosso, sono entrambi in pericolo di vita. Un terzo ferito, secondo il racconto dei presenti, si sarebbe allontanato nonostante anche lui fosse gravemente ferito. Non sono ancora note le motivazioni che hanno portato alla rissa. Forse un regolamento di conti. Sulle ragioni, che non si esclude sia legato all’occupazione della baracca, le indagini sono aperte. I romeni hanno spiegato di essere andati nella baracca di un terzo connazionale; quindi di essere stati raggiunti da un gruppo di altri connazionali che hanno cominciato a picchiarli con due spranghe di metallo.