Terremoto, in Messico nuova forte scossa. Nella Capitale i palazzi oscillano (video)

Una nuova forte scossa, di magnitudo 6.1, si è registrata oggi in Messico alle 7.53 ora locale. L’epicentro del terremoto, riferisce il Sistema sismologico nazionale, è stato individuato nello stato di Oaxaca, a 700 chilometri a sud di Città del Messico.

Le immagini dei palazzi che oscillano 

Il sisma è stato avvertito in modo davvero molto forte nella Capitale, dove ha suonato l’allarme anti-terremoto e molte persone sono scese in strada. Dalla città sono arrivate anche delle impressionanti immagini, in cui si vedono gli edifici scossi dal sisma oscillare avanti e indietro. La nuova scossa mette a dura prova il Messico e la sua capitale, dove sono ancora in corso gli sforzi dei soccorritori per far fronte alle conseguenze del terremoto di magnitudo 7.1 di martedì, che ha provocato oltre 290 morti e che a sua volta si era verificato dopo un’altra fortissima scossa: quella di inizio mese di magnitudo 8.2.

Città del Messico ancora in ginocchio

Il sisma è arrivato, tra l’altro, proprio nella giornata in cui il sindaco di  Città del Messico, Miguel Angel Mancera, tracciando un bilancio della scorsa scossa, aveva assicurato che «continueranno gli sforzi con tutta l’energia e l’intensità che possiamo mettere insieme». Secondo il coordinatore della difesa civile messicana, Luis Felipe Puente, i morti accertati per il sisma sono 293, con 155 vittime a Città del Messico, mentre tra le 30 e le 40 persone risultano ancora disperse. Settanta, invece, sono state le persone recuperate in vita sotto le macerie dopo il violento sisma di magnitudo 7,1 della scala Richter che ha colpito martedì il Messico.