Sondaggi, Di Maio fa scendere il M5S. E il centrodestra guadagna voti

Luigi Di Maio non piace a oltre la metà degli italiani, che non lo considera adatto a governare. Ma anche tutto il M5S non sembra avvantaggiarsi di questa situazione interna al movimento. Questo il dato che emerge da due sondaggi realizzati uno di seguito all’altro all’indomani dell'”incoronzione” di Rimini. Dal sondaggio di Euromedia Research condotto per la trasmissione Porta a Porta e riportato dal sito Affariitaliani, vediamo che il 56,9 % del campione intervistato boccia il vicepresidente della Camera, mentre il 54,6 % critica la scarsa trasparenza delle votazioni on-line e la mancanza di democrazia interna. Per il 39,9 % le primarie del M5s sono state una farsa. 

Ottima performance del centrodestra

Lo stesso sondaggio vede attribuire al M5s il 26,7 % dei consensi, a soli 0,7 punti di percentuale dal secondo partito, il Pd. In ottima forma il centrodestra, con un 16,6 % della Lega, un 14,5 % di Forza Italia e un 4,1 % per FdI. Percentuali in probabile ascesa, visto che le ripercussioni del voto in Germania che, con la grande affermazione della destra, potrebbe trascinare le quotazioni della Lega e di Fratelli d’Italia. Brutto momento per il  M5s che sta vivendo un momento di flessione, acuida anche dalle ripercussioni del caso giudiziario che vede coinvolto il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque. 

Il M5S non è più il primo partito

Il momentaccio dei cinquestelle è certificato dai numeri che sanciscono dopo mesi il passaggio di consegne in vetta: torna primo partito il Pd secondo il sondaggio di Emg per il tg di Mentana su La7. Il M5S  passa dal 28,3% al 27,1% delle preferenze, lasciando sul terreno ben 1,2 punti. Un botto. Chi invece esce rafforzata è Forza Italia, che guadagna lo 0,7% salendo al 13%,a circa un punto e mezzo da una Lega che in questa fase pare altalenante: questa settimana, quella venuta dopo Pontida, il Carroccio lascia sul terreno lo 0,5%. Resta stabile al 5,1% Fratelli d’Italia. Ma la novità del sondaggio di Mentana di questa settimana è la rilevazione del Movimento Ambientalista, il moviemento fondato da Michela Brambilla: nel suo primo sondaggio, porta a casa un 1,4% che spinge il centrodestra a questo punto quadri-partito al 33,9% complessivo. Al centro Alleanza popolare di Angelino Alfano è stabile al 2,2%, mentre a sinistra Articolo1-Mdp scende dal 2,7 al 2,4%.