Roma affogata, come ai tempi di sotto-Marino (video). Ironie sulla Raggi

Un tempo c’era sotto-Marino, il sindaco pasticcione del Pd che fu cacciato, a furor di popolo (e del Pd…) anche per la sua incapacità di gestire le emergenze legate al maltempo. Poi a Roma è arrivata la sindaca grillina Virginia Raggi che doveva risolvere i problemi della città, anche quelli idrici, mentre è finita per affogare in un mare di polemiche prima per l’incapacità di gestire la siccità e l’emergenza idrica di questa estate, poi, in questi giorni di piogge torrenziali, l’eccesso di acqua piovana nelle strade della Capitale. Non è un caso se la sindaca sia finita nel mirino della satira sul web, perfino della mitica pagina con le frasi di Osho, che oggi la ritrae mentre dà la colpa ai romani per la troppa acqua e diventa subito virale…

Un acquazzone domenicale, di portata apocalittica, in effetti ha messo in crisi Roma per diverse ore: tombini allagati, strade trasformate in fiumi, viadotti allagati. Pane per i denti di chi aveva sostenuto sotto-Marino, come il piddino Roberto Morassut, che attacca così la Raggi: “Dal 25 luglio ho segnalato alla Sindaca (in Commissione periferie) la necessità di predisporre un piano per l’arrivo delle piogge a settembre. Era chiaro che sarebbe accaduto quel che stiamo vedendo ora. Il 3 settembre l’ho ricordato ancora. La pulizia delle caditoie va programmata a maggio di ogni anno ed eseguita ad agosto. È una di quelle cose ordinarie da fare per chi amministra Roma”.  Piccole vendette postume tra giunte fallimentari…

Ecco alcuni video della terribile giornata di oggi a Roma.