Renzi sulle orme di Letta: diventa prof di “europeismo” all’università

Matteo Renzi sulle orme di Enrico Letta, l’ex premier che dopo le dimissioni e il celeberrimo invito a “stare sereno”, aveva lasciato il Parlamento per accettare un incarico di direttore della prestigiosa Scuola di Affari Internazionali, facoltà di Scienze Politiche, a Parigi. Con la “mission” di insegnare ai giovani i grandi vantaggi dell’Europa unita…

Renzi, però, a differenza di Letta, non ha nessuna intenzione di lasciare la politica, nonostante abbia accettato di salire in cattedra a Firenze per tenere un corso sull’Unione europea agli studenti del Breyer center, la sezione fiorentina della Stanford university. Lo ha annunciato la direttrice dell’ateneo californiano a Firenze Ermelinda Campani: “Felice e onorata che Matteo Renzi abbia accettato il nostro invito a insegnare al Breyer Center of Stanford University di Firenze”, ha scritto su Twitter. Il corso dell’ex premier dovrebbe prendere il via a fine settembre con cadenza settimanale. L’Università di Stanford è un’università privata degli Stati Uniti d’America situata in California, nella Contea di Santa Clara, a circa 60 chilometri a sud di San Francisco e adiacente alla città di Palo Alto, nel cuore della Silicon Valley.