Regionali in Sicilia, M5s nel caos: in bilico la candidatura di Cancelleri

In bilico la candidatura di Giancarlo Cancelleri del M5S alle regionali in Sicilia.  Il giudice del tribunale di Palermo ha sospeso l’esito delle “regionarie” del M5S, cioè le primarie on line, confermando in questo modo la decisione della scorsa settimana. La sentenza è stata depositata dal giudice Claudia Spiga. Il tribunale accoglie così il ricorso che era stato presentato da uno degli aspiranti candidati, Mauro Giulivi, compagno della deputata Chiara Di Benedetto, escluso dalla corsa. Non solo. Il tribunale ha anche bocciato l’esito del secondo turno che ha incoronato Cancelleri candidato per il M5S. Al momento dal quartiere generale dei grillini in Sicilia non commentano.

Regionali in Sicilia, il caso delle regionarie M5S

Le regionarie M5S erano state sospese la scorsa settimana. «Il giudice – aveva commentato l’avvocato di Giulivi, Lorenzo Borrè – nell’ordinanza ha detto che sussiste il fumus boni iuris per la sospensione dei provvedimenti di esclusione della partecipazione di Mauro Giulivi dalle procedure di scelta di candidati dell’M5S alle elezioni regionali del 2017» e di conseguenza «per la sospensione dell’efficacia esecutiva delle votazioni con cui sono stati scelti detti candidati». Il giudice, aveva aggiunto il legale, «ha ritenuto però di dover estendere il contradditorio ai candidati votati alle primarie e ha quindi disposto una nuova udienza per il 18 settembre in occasione della quale il provvedimento verrà o confermato o revocato»