Entra nel pub e uccide un 21enne con un fucile: è caccia all’uomo a Pescara

Con un colpo di fucile al volto all’intero di un pub. Un giovane di 21 anni è stato ucciso così, nella notte, a Montesilvano, in provincia di Pescara. Secondo le prime ricostruzioni, l’assassino, che aveva il volto coperto, è poi fuggito a piedi. 

La vittima aveva piccoli precedenti

La vittima, Antonio Bevilacqua, sposato e con una bimba di cinque mesi, aveva piccoli precedenti. L’omicidio è avvenuto poco prima delle 3 all’interno del “Ristobar -Birrami”. Il killer, entrato all’improvviso nel pub, è arrivato indossando un passamontagna e ha freddato il 21enne sparandogli in faccia. Il giovane è morto sul colpo. Per polizia e carabinieri, che indagano sul caso, è probabile che poco lontano vi fosse una macchina che l’aspettava per facilitarne la fuga. 

 

Il killer del pub ha agito «a sangue freddo»

Quando si è verificato l’agguato nel pub c’erano quattro o cinque clienti, che sono stati ascoltati come testimoni dagli investigatori. Il proprietario del locale ha parlato di una azione estremamente rapida, compiuta da un uomo che «ha agito a sangue freddo». Sono al vaglio anche le immagini delle videocamere di sorveglianza dei negozi della zona. Dalle prime informazioni, emerge che prima dell’omicidio il giovane era stato coinvolto in una lite.