Morta la donna più grassa del mondo: egiziana, pesava 500 chili

Aveva provato la strada di una drastica dieta e di un’operazione ma alla fine il suo fisico ha ceduto. E’ morta negli Emirati Arabi Uniti Eman Ahmed Abd El Aty, l’egiziana che per un certo periodo ha detenuto il primato di donna più pesante e grassa del mondo. Eman Ahmed Abd El Aty – arrivata a pesare 500 chili – si è spenta a 37 anni in seguito ad una serie di problemi cardiaci e a una disfunzione renale nell’ospedale di Abu Dhabi, riferisce la Bbc online.
All’inizio dell’anno la donna era andata in India per un intervento di chirurgia bariatrica che, secondo i media locali, le aveva fatto perdere più di 300 kg. Non lasciava la sua casa di Alessandria da 25 anni. Dopo una campagna online lanciata dalla sorella, ha potuto raggiungere Mumbai su un aereo speciale per essere operata; dal marzo scorso si trovava ad Abu Dhabi. Eman è morta nell’ospedale Burjeel di Abu Dhabi a causa di complicazioni al cuore e ai reni dovute al suo peso. All’inizio dell’anno, Eman aveva cercato di salvarsi la vita sottoponendosi a un delicatissimo intervento di chirurgia bariatrica in India che le aveva permesso di perdere in un colpo 254 chili. Ma l’operazione evidentemente non è stata sufficiente. Nata ad Alessandria d’Egitto nel 1980, Eman pesava 5 chili alla nascita. Malata di tiroide aveva continuato a prendere peso, tanto che era stata costretta a lasciare la scuola. Le sue condizioni erano via via peggiorate, tanto che non poteva più uscire di casa.