Migranti, cresce l’allarme sociale: un italiano su due ha paura

Migranti: in Italia cresce la paura.  Un’indagine dell’ Osservatorio Europeo sulla Sicurezza rileva la percezione di insicurezza e timore che gli immigrati generano negli italiani. Dallo studio emerge che negli ultimi mesi la paura suscitata dai migranti è aumentata considerevolmente, sino a raggiungere la soglia del 46%. Quindi quasi un italiano su due. Terribili fatti di violenza (basti pensare alla vicenda di Rimini o al recentissimo stupro di una giovane finlandese a Roma), afflussi straordinari di migranti sulle nostre coste e ancora, il terrore della minaccia rappresentata dall’Isis, tutti fattori che senza dubbio hanno contribuito ad aumentare la sensazione di paura e insicurezza nei confronti dei migranti.

Ad essere maggiormente intimoriti sono i cittadini dalla mezza età in su (dai 45 ai 65 e più anni), mentre i più giovani percepiscono meno la paura. Anche la questione dello “ius soli” è presente dell’indagine. Dal 2014 ad oggi, i favorevoli alla legge sono nettamente diminuiti.