Melania, altro che Michelle Obama: la first lady apre l’orto della Casa Bianca ai ragazzi (VIDEO)

Melania seduce anche in versione green: la first lady apre l’orto della Casa Bianca a una classe di Washington e stropiccia ricordo e rimpianto di Michelle Obama, dimostrando, una volta di più, di non essere solo la splendida first lady, ex top model con più cervello che belle gambe: e tutto grazie all’ennesima iniziativa pubblica che conferma il successo di una presenza discreta ma incisiva come la sua, sia che si trovi in primo piano su uno scenario internazionale, sia che Melania giri tra le quinte della Casa Bianca, intenta nell’ultima occasione rilanciata dai media, a fare quello che Michelle Obama prima di lei ha trasformato in un business mediatico senza precedenti mirato solo a sponsorizzare la sua immagine: zappare l’orto.

Melania nell’orto della Casa Bianca con un gruppo di ragazzini

Proprio così, Melania Trump ha deciso di prendere in mano zappa e paletta e di trasmettere a una classe di giovani alunni in visita tra gli spazi verdi della residenza presidenziale un messaggio green, ecologicamente corretto, indirizzato soprattutto a ribadire l’imprescindibilità di una sana educazione alimentare troppo spesso trascurata in un paese che vanta il record di obesi a rischio. E così, riposti negli armadi abiti glamour e tacchi, per l’occasione della mattinata nell’orto Melania ha sfoderato semplicità e persuasività e in comode sneackers raso terra, morbidi pantaloni di cotone e camicia scozzese – per un look appropriatamente country – ha stregato e coinvolto irresistibilmente i giovani americani suoi ospiti. Quelli del Girls and Boys Club of Greater Washington, ai quali – tra semine e innesti, regali e pillole di saggezza green – ha ribadito l’importanza del mangiare sano: “Credo fortemente in un’alimentazione sana perché si riflette sulla salute della mente e del corpo e vi incoraggio a mangiare molta verdura e molta frutta così crescerete sani prendendovi cura di voi stessi”, ha spiegato Melania con toni suadenti e sorrisi dolci. E il ricordo di Michelle Obama tra carote e insalate è sempre più sbiadito e stropicciato…