«L’uomo è uno stupido»: così il Papa mostra il suo volto meno affabile

Sarà stato il piccolo incidente di domenica, sarà stato il contatto con una realtà difficile come quella colombiana, sarà stato quello che volete: fatto sta che per un giorno Papa Francesco dimentica i toni affabili della sua abtuale comunicazione per assumere il ruolo dei vecchi predicatori del passato, dediti a vedere costantemete il peccato nelel azion i degli uomini.   «L’uomo è uno stupido, un testardo che non vede. L’unico animale del Creato che rimette il piede nella stessa buca è l’uomo, per superbia, per sufficienza, per il Dio “tasca”… non solo la difesa del Creato, tante altre questioni e decisioni dipendono dai soldi. E’ così: quando non si vuol vedere, non si vede e si guarda da una parte soltanto». Papa Francesco lo afferma, citando anche la Bibbia, durante la conferenza stampa a bordo dell’aereo che ha riportato il Pontefice dalla Colombia a Roma. Fa bene, ogni tanto, sentire dal Papa, rimbrotti. Di troppo miele si può anche morire.