Florida,esodo biblico, milioni di persone in fuga. Trump: “Dio vi benedica” (video)

L’uragano Irma ha intrapreso il suo viaggio inesorabile verso la Florida dove il primo impatto avverrà all’altezza delle isole Key. Dopo aver perso potenza nelle scorse ore, Irma si è di nuovo rafforzato a categoria 4, con venti fino a 210 chilometri orari, mentre prosegue la sua rotta. Un tweet dai toni apocalittici lanciato dal presidente Usa Trump poche ore prima dell’impatto dell’uragano sulle coste della Florida è più di un appello, sembra una preghiera: «Andate via, Dio vi benedica tutti».

Milioni di persone, secondo le tv locali, hanno già abbandonato la propria abitazione in Florida. Per la zona di Miami è stato imposto il coprifuoco. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha lanciato un appello: “Andate via senza preoccuparvi delle cose materiali, gli oggetti si possono rimpiazzare ma le vite no”. E alcune ore dopo, ha twittato: “Qui arriva Irma. Dio benedica tutti”. 170.000 americani sono senza elettricità. Sembra l’Apocalisse  L’uragano Irma si è di nuovo rafforzato a categoria 4, con venti fino a 210 chilometri orari, mentre prosegue – lasciata Cuba- la sua rotta verso la Florida. Le restrizioni sono scattate a Miami a partire dalle 19 locali e nell’area di Miami Beach a partire dalle 20. Il coprifuoco resta in vigore fino alle 8 del mattino, ma potrà essere esteso fino alle 11 se le condizioni lo richiederanno e si ipotizza possa essere replicato anche nelle notti successive. Nella adiacente zona di Broward County il coprifuoco è partito dalle 16 “fino a ulteriore notifica”.

Anche il governatore dello stato americano, Rick Scott, ha lanciato un nuovo appello: “Si tratta di un uragano incredibilmente grande, di un killer. Se avete ricevuto l’ordine di evacuazione, andate via adesso. Non stasera, ma adesso. Una volta che sarà arrivato l’uragano, ricordate che le autorità non vi potranno mettere in salvo. Non si sopravvive a questa tempesta, è una situazione potenzialmente mortale. Noi faremo tutto quello che possiamo – ha assicurato – ma non potremo farlo una volta che sarà arrivata Irma”. La famiglia del governatore ha già lasciato la propria abitazione.

Il primo impatto avverrà all’altezza della costa orientale del ‘Sunshine State’ e gli esperti prevedono con sempre più certezza che il tragitto porterà la perturbazione verso la regione di Tampa Bay . “Sta appena cominciando ad accadere”, ha affermato il metereologo Dennis Feltgen del National Hurricane Center secondo la Associated Press, “il centro (della perturbazione ndr) ha lasciato la costa cubana e si sta dirigendo verso le acque della Florida” mentre sta anche mostrando i primi segnali di un rafforzamento di intensità. Oltre 5.000 turisti sono stati evacuati dagli isolotti che sorgono davanti alla costa nord di Cuba, (tra cui Cayo Romano e Cayo Coco), dove negli ultimi anni il governo ha costruito decine di resort.