La storia del west di Redford su Rai Storia: da Toro Seduto a Wyatt Earp

L’ultimo capitolo della vita di due personaggi diametralmente opposti, entrati nella leggenda del West: Toro Seduto, capo dei Lakota-Sioux, e Billy The Kid. Lo racconta il nuovo episodio di La Storia del West, narrata da Robert Redford, in onda domani alle 21.10 su Rai Storia. Toro Seduto, rientrato dall’esilio in Canada, accetta di entrare in una riserva per salvare il suo popolo dallo sterminio per fame. In seguito, sarà protagonista di una scelta controversa, entrando nel Wild West Show e affiancando un altro ”mito” del West, Buffalo Bill, in uno spettacolo circense e itinerante, con cui girerà gli Stati Uniti. Dietro questa scelta sorprendente, c’è però la volontà di preservare e tramandare, in qualche modo, la storia e le tradizioni del suo popolo, salvandole dall’assimilazione culturale. Parallelamente, si conclude la breve, ma intensa, avventura di Billy The Kid. Dopo l’ennesima fuga spettacolare, segnata da molte uccisioni, il giovane pistolero troverà la morte per mano della sua nemesi, lo sceriffo Pat Garret. Ma l’eco delle sue gesta non si spegnerà, al punto che, 130 anni dopo, si accenderà un dibattito politico sull’ipotesi di concedergli una grazia postuma. Si avviano a conclusione anche le vicende di altri due personaggi, che incarnano i poli opposti su cui si combatte la battaglia per porre fine all’anarchia che regna nel West. Wyatt Earp, ora vice-sceriffo di Tombostone, affronta il duello che lo consegnerà al mito: la sfida all’OK Corral. E Jesse James torna a far parlare di sé con nuove rapine e con una grossa taglia sulla testa.