La maternità torna di moda: e in passerella sfila il “pancione”

In principio furono le star di Hollywood a farsi ritrarre sulle copertine patinate dei periodici più glamour come mamma le ha fatte e in procinto di diventare a loro volta madri. Il pancione in bella vista, insomma, non è certo una novità oltreoceano ma stavolta a posare per i flash di fotografi e paparazzi è una modella che, in passerella alla Fashion Week di New York ha sfilato con un lungo cardigan sbottonato sul generoso ventre. Ed è subito clamore. Anche perché a scatenare il caos di commentatori e polemisti stavolta ci si è messo anche Instagram…

La moda reinventa se stessa: e sfila il pancione 

Galeotto fu il pancione e il cinguettio che l’ha rilanciato: quello di Nicole Phelps di Vogue Runway. La follower di moda e di costume ha ritwittato sul suo profilo una modella – per l’esattezza  la top Maia Ruth Lee – che alla sfilata dei designer Mike Eckhaus e Zoe Latta alla Fashon week di New York ha affrontato passerella e flash morbidamente fasciata in un vestito modello cardigan sbottonato sul pancione e chiuso solo sul décolleté nelle ultime asole prima del ginocchio. Un pancione di otto mesi esibito con grazia e nonchalance alla sfilata e sulla pagina social accompagnato dalla didascalia virtuale che recita: «Assisto alle sfilate da 21 anni e ho visto una modella incinta in passerella esattamente un’altra volta. Qualcosa che fa pensare». Già, che fa pensare cosa? Per esempio al fatto che la moda, sempre incline a stupire e a ripensare se stessa nelle formule più ardite, difficilmente – e contrariamente a quanto reclamizzato negli ultimi tempi – sfoggia con disinvoltura silhouettes che si discostino dalla taglia 38 – proclami di alcune griffe a parte – e che gli stilisti, nonostante un certo ritorno in auge della maternità e delle sue testimonial vip, quasi mai presentano collezioni per mamme in attesa. E allora?

Quando Bianca Balti fece da apripista a nuove “tendenze” 

Allora questa classica eccezione che conferma la regola è destinata a rimanere un unicum o giù di lì: un modello a produzione limitata che riapre l’interrogativo sul nascondere le forme o sfoggiarle con orgoglio e passo da valchiria, in barba a pudori di sorta e riservatezza chic. D’altro canto, al di là delle perplessità sull’opportunità o meno di far sfilare indossatrici in dolce attesa, sottoponendole a un carico di stress e fatica fisica forse non proprio congeniali alla gravidanza, resta il fatto che, stando alle ultime tendenze, il pancione in passerella fa tendenza. Come già dimostrato, solo negli ultimi tempi, da Irina Shayk – pronta a sfilare in bikini per Victoria’s Secret con un pancino appena accennato che ha fatto la gioia dei paparazzi in cerca di scoop sulla sua prima gravidanza – ad Ana Beatriz Barros, ultimo pancione sponsorizzato dallo stesso marchio. E attraversando l’oceano, da noi le testimonial d’avanguardia di quest’ultima rivoluzione in passerella sono stati la bellissima Bianca Balti, star della passerella “Viva la Mamma” per Dolce & Gabbana mentre era incinta di Mia e – va detto – forse prima di lei sfilò incinta Raffaella Fico, pronta a solcatare la passerella con la piccola Pia in grembo. E udite udite, persino in India, Carol Gracias , ha sfilato fiera e in dolce attesa per la griffe Gaurang Shah. È abbastanza per parlare di “nuova moda”, no?