Afghanistan, Humvee Usa trasformato in bomba, razzi sull’aeroporto di Kabul

Un veicolo militare Humvee rubato e trasformato in un’autobomba è stato fatto esplodere da un terrorista suicida islamico a un posto di blocco nella provincia di Kandahar, nell’Afghanistan meridionale, causando la morte di 12 uomini della sicurezza e il ferimento di altri quattro. Lo ha riferito un portavoce della polizia di Kandahar, Ahmad Zia Durani, spiegando che l’esplosione si è verificata vicino al distretto di Maroof. L’attentatore suicida ha utilizzano un veicolo Humvee rubato dall’esercito afghano. Sono migliaia gli Humvee che l’esercito americano ha fornito alle forze afghane. Negli ultimi anni i Talebani sono riusciti a entrare in possesso di centinaia di questi mezzi militari. Quella di Kandahar è tra le province meno sicure dell’Afghanistan meridionale, al confine con la provincia di Helmand. E poche ore fa i talebani avevano minacciato da vicino gli inviati Usa, che avevano detto che : la minaccia rappresentata dall’insorgenza in Afghanistan non consente il ritiro delle truppe straniere dal Paese: è il messaggio confermato a Kabul dal segretario alla Difesa Usa James Mattis e dal segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, ieri in visita a sorpresa nella capitale afghana per colloqui con il presidente Ashraf Ghani. La visita è stata segnata da una pioggia di razzi su Kabul e da un attacco armato nella zona dell’aeroporto: il bilancio ufficiale parla di una donna rimasta uccisa e 11 persone rimaste ferite a causa di un razzo caduto su una casa. L’attacco è stato rivendicato dai Talebani e anche dall’Isis. Di recente gli Usa hanno confermato che invieranno altri tremila militari in Afghanistan per aiutare le forze di sicurezza locali nella battaglia contro i Talebani.