GF Vip nel mirino di Striscia tra scoop e sospetti: c’è un telefono nella casa?

Striscia la notizia è ripartita col botto: anche perché, come noto, quando si tratta di investigare e di lanciare uno scoop, il programma di Antonio Ricci non guarda in faccia a nessuno, neppure se il programma è un format di razza della scuderia Mediaset come il Grande Fratello Vip.

Striscia, sospetto sul Gf Vip: c’è un telefono in casa?

Stando infatti a un servizio mandato in onda ieri dal tg satirico di Canale 5, nella casa che ospita i fratelli catodici della seconda edizione del Grande Fratello versione vip si sarebbe violata la più basilare e reiterata – almeno fin qui? – delle norme: quella che impone il divieto di portare con sé il telefonino. Il dubbio, riportato e argomentato dal servizio di Striscia, e oggi rimbalzato sul web di sito in sito, sarebbe stato insinuato da un telespettatore che avrebbe colto alcune “strane” interferenze nei microfoni, sul genere di quelle provocate proprio dai telefonini quando entrano in contrasto con ripetitori o onde sonore.

Un dubbio che la frase di un concorrente…

Se quest’elemento non fosse abbastanza, peraltro, ad alimentare diffidenze e polemiche concorrerebbe anche, come riportato puntualmente da Striscia, la maldestra uscita di Jeremias Rodriguez il quale, rivolgendosi alla pallavolista Veronica Angeloni, avrebbe ambiguamente esortatato la concorrente a «vedere sul cellulare». Una frase che non è passata inosservata e che ha centrato sulla sospetta trasgressione al famoso “regolamento” tutta l’attenzione fino a poco prima riservata alle solite dinamiche tra reclusi doc nella gabbia dorata.