Genova: prof fa il saluto romano, gli studenti lo filmano, il video scompare

Il video è stato rimosso dal web, ma il titolo – in inglese – era molto chiaro: “insegnante costretto a fare il saluto romano dagli studenti in classe”. Quel maestro, un supplente di una scuola ligure, forse scherzava quando ha sollevato il braccio davanti a un cellulare, in compagnia dei suoi alunni, ma quelle immagini sono finite in rete e la vicenda – raccontata dai quotidiani liguri – ha scatenato fior di polemiche nella scuola, l’istituto Nautico San Giorgio di Camogli.

Sotto l’immagine del prof col braccio teso, una colonna sonora emblematica: “Faccetta nera”: un episodio goliardico che in questi tempi di caccia al neofascista è però diventato oggetto di feroci discussioni. “Nel video si vede il professore, supplente nelle classi terza e quarta, in piedi vicino alla cattedra affiancato da due studenti che lo incitano ad alzare il braccio nel saluto fascista, mentre dai banchi si alzano urla e risate. L’uomo, palesemente in difficoltà, subisce per qualche secondo ripetendo il gesto mentre le risate e le incitazioni aumentano, sino a quando, esasperato, scrolla uno dei ragazzi che li incalzano al suo fianco ed esce dall’aula”, racconta Genova Today, secondo cui la preside dell’istituto ha condannato il gesto promettendo di fare chiarezza. «Non ero a conoscenza del video ed è una cosa molto grave – dice al Secolo XIX la preside Angela Pastorino – Faremo accertamenti sul filmato e capiremo chi siano questi ragazzi. A quel punto, se nel frattempo non sono già usciti dalla nostra scuola perché hanno finito il loro percorso di studi da noi, il consiglio di classe o il consiglio di istituto prenderà dei provvedimenti nei loro confronti».