Frase choc sugli stupri dei migranti, Gasparri: «Di Genio va radiata»

Continua la bufera sulle parole pronunciate dall’avvocato Carmen Di Genio a un convegno sull’immigrazione e sul terrorismo organizzato dal Comune di Salerno. È dura la presa di posizione del vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri:  «L’avvocato Carmen Di Genio farebbe parte di una sedicente commissione per le Pari opportunità della Corte d’Appello di Salerno. Questa persona ha pronunciato pubblicamente delle frasi sconcertanti, affermando che “non possiamo pretendere che un africano sappia che in Italia, su una spiaggia, non si può violentare; probabilmente lui non conosce questa regola”».

Gasparri presenta interrogazione su Di Genio

Per il senatore azzurro  «si tratta di parole incommentabili. Non so quali funzioni svolga questo comitato della Corte di appello di Salerno. È evidente che questa persona non solo deve essere con immediatezza allontanata da questo organismo e a tal fine ho presentato un’interrogazione al ministro della Giustizia perché vigili su questa estromissione che deve essere immediatamente attuata. Ma chiedo anche all’Avvocatura di cacciare un suo esponente che non è certamente in grado di svolgere la delicata funzione di difesa di chicchessia. La mancata conoscenza delle leggi, l’inadeguatezza che queste parole assurde lasciano trasparire impongono la sua radiazione dall’Ordine degli avvocati. Mi recherò personalmente a Salerno per vigilare su questo episodio incredibile».