Follie futuristiche, una tv intervista un robot del sesso: sconcerto in studio (Video)

E siamo arrivati ai robot del sesso: e quegli scenari inquietantemente futuristici paventati nelle saghe firmate Isaac Asimov diventano una sconfortante realtà del presente. Del resto, da tempo la tecnologia invoca la robotica in moltissimi campi d’applicazione: nelle missioni spaziali, in sala operatoria, nell’industria e persino nelle case di privati cittadini, almeno quelli più abbienti che possono permetterselo, tanto che – come preconizzava un lungimirante Alberto Sordi in Io e Caterina, film del 1980 – ultimamente sono numerosi coloro i quali hanno aperto le porte ad automi in livrea e grembiulino. Era chiaro che, il passaggio dalla cucina al giardino fosse propedeutico allo sconfinamento in camera da letto era solo una questione di tempo: semmai, è per abituarsi all’idea, che crediamo ci vogliano almeno altre ere glaciali…

Se in tv debutta il robot del sesso

Lo dimostra il caso di una trasmissione britannica che sta facendo molto parlare di sé e dello spazio d’intrattenimento riservato a un ospite decisamente sui generis che in studio ha portato moglie umana e amante umanoide. Sotto gli sguardi attoniti degli intervistatori autori increduli hanno stilato una serie di domande indirizzate alla singolare guest star che, puntualmente, ha risposto con voce metallica e sguardo fisso alle curiosità dei conduttori, dimostrando intelligenza artificiale e ancor più evidenti artificiali attribuiti femminili, per l’occasione dell’intervista televisiva fascinosamente fasciati in uno striminzito tubino rosso. L’innovativo spazio è stato dedicato dal programma britannico This Morning, che per la prima volta ha visto sedere sulle sue poltrone Samantha, un robot del sesso in grado di parlare e di affrontare pure diversi argomenti, e persino di rendersi simpatica raccontando barzellette e replicando a curiosità e indiscrezioni con freddure di circostanza.

La testimonianza della moglie di un fedifrago virtuale…

E se Samantha – sguardo fisso da brividi e capigliatura alla Rita Hayworth in Gilda – ha alquanto prevedibilmente suscitato sgomento e perplessità in studio come tra i telespettatori sintonizzati in quegli incredibili minuti televisivi – la vera reazione di choc e di sconcerto l’ha scatenata la moglie del fedifrago virtuale che, interpellata dal conduttore riguardo il manichino se movente che le gira per casa e le insidia il marito e l’istituzione della fedeltà coniugale, ha placidamente replicato: «È come una persona di famiglia, sta sul divano, ci aiuta a rendere alcune esperienze più emozionanti»… E a questo punto, e opportunamente a nostro avviso, dato il tenore delle risposte, non si è andati oltre con le domande…